CORTECCIA CEREBELLARE PDF

La scissura preculminare divide il lobulo centrale dal culmen. La scissura postero-superiore divide il lobulo semplice dal folium vermis. La scissura lunogracile decorre sulla superficie del tuber. La scissura prebiventrale divide il tuber dalla piramide. La scissura intrabiventrale decorre sulla superficie della piramide.

Author:Faejin Tebar
Country:Liberia
Language:English (Spanish)
Genre:Medical
Published (Last):9 November 2015
Pages:145
PDF File Size:9.31 Mb
ePub File Size:15.90 Mb
ISBN:245-4-16292-486-2
Downloads:61665
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Dagal



A proposito di estensione, la corteccia cerebrale misura circa 1. La citoarchitettura della neocorteccia si caratterizza per la presenza di 6 distinte lamine o foglietti cellulari, lamine che sono indicate dai primi 6 numeri romani quindi I, II, III ecc. La lamina II o foglietto granulare esterno include piccoli neuroni piramidali e una quota importante di neuroni stellati. La lamina III o foglietto piramidale esterno comprende neuroni piramidali di piccola e media grandezza, e neuroni non-piramidali dotati di assoni intracorticali.

Lamina IV. La lamina IV contiene tipi differenti di neuroni stellati e piramidali. Lamina V e lamina VI. La lamina V o foglietto piramidale interno contiene neuroni piramidali di grandi dimensioni. La lamina VI o foglietto polimorfo e multiforme comprende una piccola quota di neuroni piramidali di grandi dimensioni e un molti neuroni piramidali fusiforme e multiformi.

Definito anche foglietto corticale infragranulare, il complesso delle lamine V e VI raggruppa neuroni che mettono in comunicazione la corteccia cerebrale con la componente sottocorticale del cervello la lamina V crea connessioni con i gangli della base, il tronco encefalico e il midollo spinale , mentre la lamina VI con il talamo.

Il foglietto corticale infragranulare lamina V e lamina VI sono particolarmente sviluppate nelle aree della corteccia motoria si veda capitolo dedicato alle funzioni. Alla neocorteccia appartengono aree di corteccia cerebrale molto importanti dal punto di vista funzionale, come per esempio la corteccia motoria primaria e la corteccia visiva primaria si veda capitolo dedicato alle funzioni.

Proisocorteccia La proisocorteccia rappresenta la corteccia cerebrale di transizione tra la neocorteccia e una sottotipo particolare di allocorteccia, chiamato periallocorteccia. Nota Bene: alcune classificazioni istologiche della corteccia cerebrale considerano la proisocorteccia un sottotipo di neocorteccia.

Lo sapevi cheā€¦ Il sistema limbico comprende anche amigdala , nucleo accumbens ipotalamo e nuclei anteriori del talamo. A occuparsi, invece, del drenaggio dalla corteccia cerebrale del sangue povero di ossigeno sono le cosiddette vene cerebrali. Sviluppo Da quale struttura embrionale origina la Corteccia Cerebrale? Per quanto concerne la sua origine embrionale, la corteccia cerebrale derivano, assieme alle altre parti del cervello, da una struttura nervosa prenatale chiamata prosencefalo.

Sviluppo Fetale della Corteccia Cerebrale: quando compare? La corteccia cerebrale rappresenta il principale centro di elaborazione e integrazione delle informazioni nervose presente a livello del sistema nervoso centrale. Aree Funzionali della Corteccia Cerebrale Shutterstock Dal punto di vista strettamente funzionale, la corteccia cerebrale si idealmente ripartita in 3 grandi suddivisioni: la corteccia sensitiva, la corteccia motoria e la corteccia associativa. Corteccia Sensitiva La corteccia sensitiva comprende tutte quelle aree di corteccia cerebrale implicate nelle funzioni sensoriali udito, olfatto, vista, tatto e gusto.

Localizzate sul lobo parietale, sono preposte al controllo del senso del tatto e del gusto, e alla percezione di sensazioni come per esempio il dolore ; La corteccia visiva primaria o corteccia calcarina e la corteccia visiva secondaria.

Poste sul lobo temporale, sono incaricate di controllare principalmente la percezione dei suoni; La corteccia olfattiva. Shutterstock Corteccia Motoria La corteccia motoria include tutte quelle aree di corteccia cerebrale coinvolte nel controllo dei movimenti volontari. Corteccia Associativa Il concetto di corteccia associativa inquadra tutte quelle aree di corteccia cerebrale che integrano le informazioni elaborate dalla corteccia sensitiva. Per semplificare, la corteccia associativa comprende: La corteccia prefrontale.

Localizzate, la prima, sul lobo frontale e, la seconda, sul lobo temporale, sono i centri di controllo del linguaggio orale e scritto; Il lobulo parietale inferiore. Simili conseguenze si osservano per esempio successivamente a traumi cranici importanti, ictus , tumori cerebrali o malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer o la malattia di Lafora.

Caratterizzata da acalculia, agrafia e agnosia digitale , si osserva tipicamente in caso di lesioni a carico del lobo parietale; La prosopagnosia.

ASTM C78 PDF

Cervelletto

Essi presentano una serie di brevi dendriti e un lungo assone che risale nello strato molecolare, dove si divide a T per formare le fibre parallele. I dendriti dei granuli entrano nella costituzione dei glomeruli cerebellari, complessi sinaptici multipli che questi stessi dendriti stabiliscono con le fibre muscoidi e gli assoni delle cellule di Golgi. I granuli sono neuroni eccitatori che usano il glutamato come neurotrasmettitore. Nello strato granulare sono presenti altri tre tipi di neuroni.

SATISFACTION GUARANTEED CHARLENE TEGLIA PDF

CORTECCIA CEREBELLARE

A proposito di estensione, la corteccia cerebrale misura circa 1. La citoarchitettura della neocorteccia si caratterizza per la presenza di 6 distinte lamine o foglietti cellulari, lamine che sono indicate dai primi 6 numeri romani quindi I, II, III ecc. La lamina II o foglietto granulare esterno include piccoli neuroni piramidali e una quota importante di neuroni stellati. La lamina III o foglietto piramidale esterno comprende neuroni piramidali di piccola e media grandezza, e neuroni non-piramidali dotati di assoni intracorticali.

KALINKA VIOLIN PDF

Corteccia cerebrale

.

Related Articles