ALCE NERO PARLA PDF

Le comunicazioni cartacee vanno inviate ad Alce Nero S. Ordini e segnalazioni ricevuti il sabato, nei giorni festivi e pre-festivi sono presi in carico al primo giorno lavorativo utile. Come mi registro? Se vuoi registrarti segui questa semplice procedura di registrazione.

Author:Kegor Tygonos
Country:Paraguay
Language:English (Spanish)
Genre:Photos
Published (Last):9 June 2007
Pages:237
PDF File Size:1.78 Mb
ePub File Size:16.64 Mb
ISBN:154-6-75045-463-1
Downloads:16195
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Dira



Ma quando ritornai era molto peggio. I Wasichu avevano uccisi tutti i bisonti e ci avevano rinchiusi in recinti. Sembrava che noi tutti fossimo condannati a morire di fame. Non potevamo mangiare le menzogne, e non potevamo fare nulla. Eravamo chiusi e recintati e non potevamo fare nulla. Appena riuscivo a ricordare la mia visione, e quando la ricordavo, sembrava un sogno confuso. Il nostro popolo era ridotto alla disperazione, in uno stato pietoso.

La notizia raggiunse gli Oglala prima di tutti, e sentii dire che ci era stata trasmessa dai Shoshone e dai Nuvole Azzurre Arapahoe. Alcuni ci credevano e altri non ci credevano. Era difficile da credere; e quando me ne parlarono per la prima volta, pensai che fossero soltanto chiacchiere sciocche messe in giro da qualcuno.

I tre uomini dissero la stessa cosa, ed erano uomini buoni. I Wasichu lo chiamavano Jack Wilson, ma il suo nome era Wovoka. Wovoka disse loro che stava per arrivare un altro mondo, proprio come una nuvola. Sarebbe arrivato da ovest, in un grosso turbine, e avrebbe distrutto tutto questo mondo, che era vecchio e morente. La gente doveva tingersi la faccia con quella pittura e doveva ballare una danza degli spiriti che lo stregone aveva insegnato a Tuono Buono, Petto Giallo e Orso Coraggioso.

Avevo avuto una grande visione, che doveva servire a riportare il popolo entro il cerchio della nazione, e forse quello stregone aveva avuto la stessa visione, e questa si sarebbe avverata, e il popolo sarebbe potuto ritornare sulla strada rossa.

Ma mi restava ancora mia madre. Altri andarono con loro, dalle altre riserve indiane, e due di questi erano Orso che Scalcia e Toro Piccolo. Io seguitavo a lavorare nello spaccio e ad aiutare i malati con il mio potere. Sentii raccontare molte cose meravigliose sul Wanekia che questi uomini avevano visto e udito, ed erano uomini eccellenti. Tuono Buono stesso mi disse che, grazie al potere del Wanekia, era andato in una tenda di pelli di bisonte, dove suo figlio, morto da molti anni, viveva con la moglie, e avevano fatto una lunga chiacchierata insieme.

Questo non era come la mia grande visione, e io continuavo semplicemente a lavorare nello spaccio. Non sapevo davvero che cosa pensare.

Dopo un poco di tempo sentii dire che a nord di Pine Ridge, presso la sorgente del torrente Cheyenne, Orso che Scalcia aveva celebrato la prima danza degli spiriti, e che quelli che avevano danzato avevano visto i loro parenti morti e avevano parlato con loro. Poco dopo sentii dire che danzavano presso il Wounded Knee, proprio sotto Manderson.

Qualcosa sembrava dirmi di andare a vedere. I danzatori, uomini e donne, si tenevano per mano in un grande circolo, e nel centro del circolo avevano messo un albero dipinto di rosso, con la maggior parte dei rami tagliati e alcune foglie morte che pendevano. Vidi anche che gli oggetti sacri che la gente offriva erano di colore rosso scarlatto, come nella mia visione, e tutte le loro facce erano dipinte di rosso.

Ricordai che gli spiriti mi avevano portato al centro della terra e mi avevano mostrato le cose buone, e come infine il mio popolo sarebbe diventato prospero. Ero andato a vedere quella danza, soltanto per vedere e sapere che cosa credeva la gente; ma ero deciso a rimanere e a servirmi del potere che mi era stato dato.

La danza era finita, ma si sarebbe ripetuta il giorno dopo, e io ero deciso a danzare con loro.

DOPPLER RIGOLETTO FANTASIE FOR TWO FLUTES PDF

Alce Nero parla. Vita di uno stregone dei sioux Oglala

Secondo Ross Enochs, docente di Scienze religiose al Marist College di New York, le convinzioni religiose di Alce Nero sono una fusione della prima e della seconda fede. La biografia di J. Questo corpus di interviste ad Alce Nero rappresenta uno dei pochi memoriali di un leader spirituale nativo americano della generazione contemporanea di Cavallo Pazzo e Nuvola Rossa , ovvero della generazione che ha vissuto il periodo di transizione tra il "vivere in pace e armonia nella propria patria" e "venire combattuti e cacciati dalla propria terra per essere, negli anni seguenti, chiusi in riserve". Essendo stato il lakota una lingua orale fino al anno della sua trascrizione ad opera dei missionari , la sua testimonianza diretta ha assunto una indiscussa rilevanza antropologica. Nella primavera del John G.

HUTONG MENU PDF

Alce Nero parla. Vita di uno stregone dei sioux Oglala

.

74F257 DATASHEET PDF

Alce Nero parla

.

MANOMETROS ASHCROFT CATALOGO PDF

Alce Nero Parla — Libro

.

Related Articles